Elio Pisoni e Patrizia Montermini. Per questo il presidente della Cooperazione trentina ha ringraziato la Commissione e il Consiglio. Il ruolo della Federazione è anche quello di aggregare, sviluppare progetti strategici, costruire alleanze, relazioni, opportunità. La Federazione funge da centro di servizi, con priorità alle associate, ed assicura ogni forma di assistenza e supporto anche al sistema del credito cooperativo, estendendo anche fuori dal Trentino tutti i servizi incontri territorio nuovo statuto federazione trentina. Tra le nuove attività, la Federazione potrà anche attuare iniziative nell'ambito delle politiche del lavoro, in accordo con istituzioni pubbliche e private e potrà gestire anche direttamente corsi per la qualificazione tecnica e l'aggiornamento professionale degli amministratori e dei lavoratori. Saranno riservati quattro rappresentanti ciascuno ai settori agricolo, credito e consumo; tre rappresentanti ciascuno ai settori della produzione lavoro e incontri di filosofia magenta lirico vedere guardare e quello delle cooperative sociali e abitazione. Alle sedute del cda partecipano come invitati permanenti i presidenti dell'associazione giovani cooperatori e associazione donne in cooperazione. Lo statuto prevede una parziale revisione delle soglie per definire il numero dei voti spettanti ad una associata in sede di elezione degli amministratori e del presidente della Federazione. Il presidente e gli amministratori non possono rimanere in carica nel medesimo ruolo presidente o consigliere per più di tre mandati pieni consecutivi massimo tre esercizi ognuno. Home Economia e Finanza Cooperazione Federcoop trentina, approvato il nuovo statuto. Invia il tuo commento Il tuo nome: Il tuo sito web: Aggiungi i tuoi commenti:

Incontri territorio nuovo statuto federazione trentina La voce del Trentino

Amici a quattro zampe di Fabrizio Tucciarone. Sono giovani che dispongono di molteplici strumenti, della possibilità di muoversi e di avere occasioni di confronto: Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Alle sedute del cda partecipano come invitati permanenti i presidenti dell'associazione giovani cooperatori e associazione donne in cooperazione. Il cda elegge uno o più vicepresidenti, di cui uno vicario, favorendo una equilibrata rappresentanza dei settori. Il presidente e gli amministratori non possono rimanere in carica nel medesimo ruolo presidente o consigliere per più di tre mandati pieni consecutivi massimo tre esercizi ognuno. Grazie alla rete i giovani sentono di comunicare in modo più schietto e diretto, condividono emozioni e intrattengono relazioni di amicizia e affettive. Musica e spettacoli di Sandra Matuella. Gli obiettivi della ricerca sono quelli di mettere a disposizione di tutti gli operatori della scuola, ma anche di genitori e famiglie, uno strumento utile per elaborare azioni educative, mantenere negli adolescenti un buon livello di motivazione e adesione ai percorsi di istruzione e crescita e facilitare il miglioramento delle loro competenze, oltre a rendere gli adulti più consapevoli delle responsabilità verso il mondo giovanile. Da una foto una storia di Maurizio Panizza.

Incontri territorio nuovo statuto federazione trentina

E’ stato approvato a larghissima maggioranza (1 contrario e 1 astenuto) il nuovo statuto della Federazione Trentina della Cooperazione, un documento che, come ha detto il presidente Mauro Fezzi, segna lo spartiacque netto tra quello che c’era prima e quello che verrà. È stato approvato a larghissima maggioranza (1 contrario e 1 astenuto) il nuovo statuto della Federazione Trentina della Cooperazione, un documento che, come ha detto il . Il consiglio di amministrazione della Federazione Trentina della Cooperazione ha approvato all’unanimità la bozza del nuovo statuto varata il 5 settembre scorso dalla speciale “Commissione per la revisione dello statuto sociale” istituita dall’assemblea sociale del 14 ottobre scorso. Il testo unitario del nuovo statuto sottoposto ieri all’assemblea è il risultato di un lungo lavoro di mediazione partito da una lacerazione iniziale. Fezzi ha ribadito la filosofia “inclusiva” che ha animato gli estensori del documento: «Si è lavorato molto per offrire tutti gli strumenti ai nostri soci per mettere in comune le proprie esperienze, per crescere insieme, per cooperare tra di loro.

Incontri territorio nuovo statuto federazione trentina